Articolo 1



Articolo 2

Il gruppo L’IDEA per Bellinzago presenta il proprio candidato sindaco per le amministrative del prossimo 25 maggio. E' Giovanni Delconti, bellinzaghese d.o.c., da sempre attento ai problemi e alla vita del suo paese.

48 anni, sposato e padre di due figli, laureato in Architettura, è amministratore nell'azienda di famiglia e impegnato in diverse iniziative sociali del paese. Da giovane ha fatto esperienza comunale come assessore all'Urbanistica, Ambiente, Viabilità e Arredo Urbano e nelle ultime due legislature è stato molto attivo come consigliere comunale di opposizione, in qualità di rappresentante del Gruppo “L'IDEA per Bellinzago, dimostrando preparazione, coerenza e decisione.
“Sono fiero di rappresentare il Gruppo L'IDEA per Bellinzago. E' sicuramente un onore, ma anche un onere non indifferente, perchè ci sarebbe tantissimo da fare per amministrare al meglio il paese. Il nostro programma si propone di mettere l'UOMO al CENTRO, dal bambino, al giovane, all'anziano, alla famiglia. L'uomo come patrimonio e valore da cui partire con un bagaglio di idee da confrontare, giorno dopo giorno.
Tra i nostri obiettivi primari e fondamentali ci sono una serie di proposte per le problematiche inerenti il lavoro, la situazione strutturale degli edifici scolastici, la viabilità e la sicurezza dei cittadini nelle proprie abitazioni.
Il nostro intento sarà inoltre quello di far giungere alla popolazione le idee prima ancora dei fatti, non portando quindi il cittadino a scontrarsi con opere compiute, ma coinvolgendolo fin dalle fasi iniziali di discussione dei vari progetti.
La nostra finalità è quella di informare, dialogare e ascoltare il cittadino, il quale deve sentirsi coinvolto e partecipe, non semplice spettatore. Vogliamo dimostrare un modo nuovo di amministrare: troppe volte i cittadini sono rimasti all’oscuro di decisioni prese senza un confronto trasparente e democratico.
Teniamo a sottolineare che non siamo legati ad alcuna forza di partito e questo ci rende maggiormente disponibili al dialogo, lontani da direttive calate dall'alto, uniti dai valori fondamentali della vita, della famiglia, del rispetto per le figure più deboli della società e dall’idea di migliorarci per accrescere le potenzialità del nostro Paese.
Il nostro unico interesse da quando ci siamo costituiti è il bene di Bellinzago e di quanti ci vivono”.



Articolo 3